“Grazie, Italia!”. E’ questo il titolo della mostra inaugurata oggi in Russia nel Regional Art Museum di Kurgan, cittadina he dista da Mosca circa 2.000 chilometri. Si tratta di una personale dell’artista russa Olga Lutsko, che ha scelto come copertina del materiale pubblicitario dell’iniziativa uno scorcio di Sasso di Castalda, precisamente via Casale.

La comunità sassese è onorata di vedere il centro storico come copertina di questa importante mostra. Siamo molto felici ed orgogliosi. Peccato – ha dichiarato il sindaco Rocchino Nardonon poter essere in Russia per questa emergenza sanitaria”.

La volontà di realizzare questa mostra da parte dell’artista è nata durante una visita in Basilicata, con l’esperienza a Matera Capitale Europea della Cultura 2019. Da qui molti artisti hanno avuto modo di visitare non solo Matera, ma anche altre location della Basilicata e della vicina Campania. E non è un caso se in mostra, tra i dipinti ad acquerello, l’autore ha scelto anche di mostrare gli scorci che ritraggono paesi del Potentino e del Vallo di Diano, come Lauria, Maratea, Satriano di Lucania, Moliterno, Monte San Giacomo, Montesano sulla Marcellana e Polla. La data di inaugurazione, 2 Giugno, assume per l’artista un alto valore simbolico, volendo omaggiare l’Italia in occasione delle celebrazioni della Festa della Repubblica.

In mostra, nel Regional Art Museum di Kurgan, una quarantina di opere. Una parte di queste è costituita da lavori creati durante il soggiorno in Italia. L’artista Olga Lutsko ha visitato il Sud, riuscendo a disegnare anche altri centri della Calabria e Puglia. L’iniziativa è stata realizzata anche con il supporto di Casa Russa in Basilicata e di Viktoria Petrova, la presidente. La mostra resterà aperta fino al 30 giugno prossimo.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano