Le risorse si sono rivelate insufficienti e i pochi beneficiari attendono ancora di sapere come materialmente verrà erogato il bonus: il contributo destinato dalla Regione Campania alle famiglie rischia di trasformarsi in un flop se non saranno individuate subito nuove fonti di finanziamento“. Lo afferma Imma Vietri, dirigente di Fratelli d’Italia.

Tra le misure adottate dalla Campania per fronteggiare l’emergenza Covid-19 – spiega l’esponente di FdI – c’è anche un contributo per l’accudimento dei figli al di sotto dei 15 anni durante il periodo di sospensione delle attività scolastiche. La somma messa a disposizione doveva servire a garantire un contributo di 500 euro alle famiglie con un Isee fino a 20mila euro e 300 euro alle famiglie con Isee tra 20mila e 35mila euro. Ebbene, il primo elenco di beneficiari ha già sostanzialmente esaurito le risorse. A fronte delle 250mila domande pervenute, la Regione ha annunciato un ulteriore stanziamento che, a conti fatti, consentirà di accogliere in tutto meno della metà delle domande pervenute. Decine di migliaia di famiglie che pure hanno i requisiti per accedere al contributo resteranno escluse“.

La dirigente di Fratelli d’Italia mette l’accento anche su un altro aspetto: “Il bonus, essendo destinato, tra l’altro, all’acquisto di strumenti informatici per l’accesso ai servizi didattici, avrebbe aiutato tante famiglie che hanno avuto difficoltà a garantire la didattica a distanza per i loro figli proprio perché non avevano un computer o un tablet per seguire le lezioni online. Invece, la graduatoria dei beneficiari è stata approvata solo una settimana fa e da allora neppure un euro è giunto nelle case delle famiglie campane perché sono ancora in via di definizione le modalità di riscossione del contributo. È inconcepibile che a 40 giorni dalla pubblicazione del bando non siano state stabilite ancora le procedure di erogazione delle risorse e occorrerà aspettare ulteriormente. La prima parte dei bonus arriverà quando sarà ormai prossima la chiusura dell’anno scolastico».

Per Imma Vietri l’intera gestione di questa misura di sostegno da parte della Regione è da rivedere. “Quando si stabilisce l’entità delle risorse da stanziare e l’importo dei singoli contributi – osserva – è buona regola amministrativa fare prima una ricognizione sul numero dei possibili beneficiari. Evidentemente, però, in Regione non sanno neppure quante famiglie con figli al di sotto dei 15 anni vivono in Campania e quali siano le fasce di reddito della popolazione. Il bando ha creato delle legittime aspettative in tante famiglie e indotto alcune di esse a richiedere il contributo regionale anziché altri simili messi a disposizione dal Governo nazionale essendo tra loro incompatibili. Tutto ciò è assurdo in un momento di difficoltà reale con tante famiglie alle prese con la crisi economica causata dall’emergenza sanitaria e con le misure di sostegno che tardano ad arrivare, come nel caso della Cassa Integrazione. Ci auguriamo che si sblocchino al più presto i pagamenti e che la Regione provveda a rimpinguare ulteriormente le risorse a disposizione».

– Paola Federico –

23 Commenti

  1. Giuseppe montano says:

    Salve mi può dire come mai l’elenco da 300 euro non è uscito ancora se da 500 deve uscire alitri? Poi io che ho un modello isee da 5.585€ non sto in elenco e i primi due elenchi se non erro ci sono isee che superano i 6 mila € . Non sto neanche da quelli non ammessi . Ci potete dare qualche informazione in più x che il caf mi ha detto che la mia domanda non ha errori e devo aspettare altri elenchi da 500 e loro non sanno dire quelli da 300 quando escono ? Grazie

  2. Giovanni esposito says:

    La cosa che fa rabbia e che non ho mai chiesto niente nella mia vita di attività di design e chimico conciario di pellami prodotti in Italia a Solofra e santa croce sull arno. di questi tempi non e stato facile da parte della regione Campania gestire tante richieste il bonus microimpresa non mi ancora arrivato .credo di avere i requisiti.ma sono ottimista e un augurio di buon lavoro a tutti i dipendenti della regione Campania .

  3. De Luca ti ammiravo tanto, ma con sto bonus tanta confusione……. Povero chi è povero davvero….

    • Giovanni esposito says:

      La cosa che fa rabbia e che non ho mai chiesto niente nella mia vita di attività di design e chimico conciario di pellami prodotti in Italia a Solofra e santa croce sull arno. di questi tempi non e stato facile da parte della regione Campania gestire tante richieste il bonus microimpresa non mi ancora arrivato .credo di avere i requisiti.ma sono ottimista e un augurio di buon lavoro a tutti i dipendenti della regione Campania .

  4. Dopo la beffa del governo sui bonus , non poteva mancare quella della Regione Campania, vorrei tanto capire i criteri della lista di graduatoria, visto che ho presentato la dichiarazione isee con reddito sotto la soglia della povertà con un figlio di 12 anni e il mio nome utente non è tra gli elenchi.È da denunciare l.

  5. Ciao, mi chiamo Assunta e come te ho fatto richiesta x il bonus perché mio fg si è dovuto arrangiare con il PC del cugino durante il periodo della dad. ma la lista di cui parli dove è pubblicata? Io nn sapevo neanche che ci fosse… Ti ringrazio x la risposta

  6. Io ho 6 figli enn risulto in nessuna delle due iste ma per quando uscira un altra lista la scuola sarà gia finita e nel frattempo abbiamo subito un disagio nn indifferente per accedere alle lezioni per tutti ben venuti in italia

  7. Fondi destinati alle stesse persone che si beccano il reddito di cittadinanza che non pagano le tasse perché lavorano a nero. Che vergogna!,

  8. Domenico says:

    Invece di dare 500 euro a famiglia
    Si poteva dare anche 250 euro a famiglia magari facendo così rientravano più famiglie. Logicamente rientrando sempre nei requisiti.
    Sinceramente io adesso mi trovo fuori dalla lista con 3 bambini piccoli e con il valore Isee
    meno di 15000 euro.

  9. Curca Elena Valentina says:

    Con 2 bambini che vanno a scuola ,con meno di 15 anni,e non sono stata ammessa, che rabbia,e pago i contributi allo stato,non capisco perché?

  10. Curca Elena Valentina says:

    Io o due bambini che hanno meno di 15 anni che vanno a scuola ,e non sono passata, non abbiamo neanche un tablet,solo il telefono,e facciamo video lezione, che ingiustizia,

    • Scusami vedi se sei nella lista esclusi perché se non state neanche li significa che non siete stati esclusi perché deve uscire un altra graduatoria

  11. Salvatore says:

    Il contributo è stato dato a tutti gli immigrati dato che hanno isee 0 brava regione campania e io pago l’irpef regionale e comunale

  12. Maurizio l’isee non è l’indicatore preso in considerazione ma la presenza di bambini che frequentano scuole medie o elementari,non so in che ordine e in che modo però

    • Rosa Ricci says:

      Qualcuno sa dirmi se sono stati già erogati, alla data di oggi 30 maggio?

    • No rocco ha ragione salvatore io stavo nella lista del primo blocco adesso hanno fatto la lista definitiva e non ci sono piu li hanno presi solo chi tiene l isee 0,00

  13. maurizio says:

    La variabile della graduatoria è l’isee ……non dovrebbe essere difficile mettere in ordine le domande …. eppure ci sono state già erogazione con domande non esaminate…. come è possibile??? …. .
    Poi mi devono spiegare…. dato che le domande sono anonime perchè non è stato indicato l’isee di chi ha percepito il contributo….
    Ma forse la risposta c’è …… se qualcuno con 5614 euro di isee ((Io ce l’ho di 5613 euro ) ha avuto il contributo ….vado personalmente da De Luca…. lo mando da Expert… e gli faccio comprare computer e stampante a mia figlia…..Benedetta Trasparenza… quanto ci manchi

  14. Se arrivano a me vi compro 2 televisori……

  15. Gianluca says:

    È davero assurdo io con 8 figli di cui 2 alluniversita 2 alle superiori 1 alle medie 1 alle elementari 1 alla materna 1 di 2 anni con un isee basso la mia domanda non compare proprio in alcuna lista(ammassi /esclusi).
    Se ad famiglia numerosa come la mia lo stato la esclude da un eventuale sostegno ma di cosa possiamo piu parlare…. E vi assicuro che difficolta con la DAD ne abbiamo avuta….. Senza parole…

Rispondi a Max Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.