La morte di Silvio Petrone, 78 anni, storico presidente della Cassa Rurale e Artigiana di Battipaglia, che di recente ha cambiato il nome in Banca Campania Centro, ha lasciato un segno di sincera tristezza nel mondo del Credito Cooperativo campano.

Per oltre 50 anni punto di riferimento per il mondo bancario nel Mezzogiorno d’Italia, Silvio Petrone ha goduto sempre della massima stima da parte di tutti sia per la sua straordinaria umanità, sia per la sua straordinaria competenza.

“Il mondo del Credito Cooperativo campano perde uno straordinario punto di riferimento – riferisce il Direttore generale della Banca Monte Pruno Michele AlbaneseA lui la nostra Banca era legata da vincoli sinceri di amicizia. Possiamo dire che Silvio Petrone oltre che essere il nostro mentore, era anche un amico sincero ed affettuoso. La sua scomparsa mi ha lasciato sgomento, come ha lasciato sgomenti tutti quelli che lo conoscevano e con i quali aveva condiviso relazioni e rapporti di lavoro e di amicizia. Senza di lui non saremmo stati quelli che siamo. E non siamo in pochi a doverlo riconoscere. Anche se lui spesso diceva che, quando si dà qualcosa, non bisogna mai aspettarsi niente perché ‘la gratitudine non è di questo mondo’”.

– redazione –

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*