Chiede soldi per i bambini dell’Ucraina nel parcheggio dell’ospedale di Battipaglia, fingendo di lavorare per il Comune di Baronissi. Per questo motivo una 46enne è stata segnalata all’Autorità Giudiziaria dagli agenti della Polizia Municipale agli ordini del Tenente Colonnello Gerardo Iuliano.

La donna indossava una felpa arancione e sul petto aveva lo stemma del Comune di Baronissi oltre ad un portabadge al collo con tesserino e l’intestazione di una presunta onlus, “Il sorriso del bimbo”. Avvicinava le persone chiedendo donazioni in denaro per i piccoli ucraini. 

La donna, per rendere credibile la truffa, aveva anche un blocchetto con le ricevute da rilasciare ai donatori. Qualche passante ha segnalato la sua presenza nel parcheggio alla Municipale e così i caschi bianchi hanno avviato una serie di indagini, contattando il Comune di Baronissi. Hanno scoperto che la 46enne non era stata inviata dall’Ente per effettuare la raccolta fondi e per questo motivo l’hanno fermata e segnalata.

Il materiale in suo possesso utilizzato per chiedere donazioni è stato sequestrato e gli agenti hanno richiesto al Questore di Salerno di emettere a carico della donna il divieto di fare ritorno nel comune di Battipaglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.