Il mio terreno di famiglia è andato a fuoco, bruciando con sè piante d’olivo secolari che i miei nonni hanno coltivato con sacrificio per decenni, comportandomi danni per migliaia di euro“.

Così Enrico Farina, candidato a Sindaco di Battipaglia per il Movimento 5 Stelle, denuncia l’incendio che in queste ore ha distrutto l’uliveto di famiglia e che pare essere di natura dolosa.

Se dovesse essere confermato che si è trattato di un atto vandalico – continua Farina – la mia condanna è forte contro coloro che danneggiano la natura e l’ambiente. Davvero non voglio pensare che vi sia attinenza con la mia candidatura a Sindaco, ma se le indagini porteranno a questa conclusione sappiate che non indietreggerò di un millimetro dal mio percorso politico per restituire a Battipaglia il riscatto che merita“.

E conclude:”Come sostenuto da Giuseppe Conte in visita a Battipaglia, noi cittadini abbiamo il dovere di lottare per il nostro territorio, contro la criminalità e la cattiva politica. Io resto al mio posto. Facciamo rinascere questa terra“.

Repentina giunge la solidarietà a Farina da parte del deputato del M5S Angelo Tofalo per quanto accaduto la scorsa notte: “Confido nella velocità degli inquirenti per fare luce sulla vicenda. Queste intimidazioni non ci fermeranno, continueremo a portare avanti le nostre idee sempre nella legalità e nel rispetto degli altri”.

Dopo i raid di Afragola ai danni degli attivisti e della collega deputata M5S Iolanda Di Stasio, la violenta aggressione avvenuta a Nardò contro il candidato pentastellato Tiziano De Pirro, il rogo dell’auto di Giovanni Joe Orlando, candidato M5S a Monteparano, ora arriva la denuncia sull’incendio probabilmente doloso al terreno di famiglia del candidato sindaco M5S di Battipaglia, Enrico Farina. Quanto sta accadendo ci preoccupa molto! Minacce, offese, aggressioni e spedizioni punitive contro i candidati del MoVimento 5 Stelle per le amministrative sono stati tantissimi: mi auguro che la Magistratura possa far luce presto su questi episodi inquietanti, che inquinano il voto libero e minano i principi base della nostra democrazia” afferma la deputata del M5S, Virginia Villani. “Esprimo la mia piena solidarietà a Enrico Farina per i danni subiti e condanno con forza chi cerca di intimidirci e di fermare la battaglia di legalità che come M5S stiamo portando avanti in un territorio così complesso e provato dal malaffare. Tra l’altro questi delinquenti hanno anche gravemente danneggiato l’ambiente e la natura! Sono dei delinquenti: non possiamo che definirli in questo modo! – dichiara – A queste persone voglio solo dire che non ci fermeremo: insieme ad Enrico e a tutti i candidati e attivisti pentastellati continueremo a portare avanti a testa alta il nostro progetto per riscattare Battipaglia, certi che dopo il voto tornerà a soffiare, anche in questa città, il vento della legalità e dell’onestà”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano