Il Corpo di Soccorso Humanitas non partecipa al bando di gara per l’affidamento dei servizi del 118 indetto dall’ASL di Salerno. Ad annunciarlo e a motivare la decisione è lo stesso presidente, Roberto Schiavone.

“Stavolta non ci saremo – afferma -. Nonostante il possesso dei livelli più alti per ogni requisito richiesto, l’Humanitas ha deciso di tirarsi fuori da una contesa, quella dell’assegnazione dei ‘lotti’ di cui alla gara Asl per il servizio 118 appena scaduta che non convince in più di qualche aspetto. In tal senso, pur prendendo atto e rispettando la pronuncia del Tar, certo non biasimeremmo chiunque, da legittimo portatore di interesse, intendesse eventualmente ricorrere al Consiglio di Stato”.

Dunque dopo 37 anni l’Humanitas, che ha contribuito ad istituire la centrale di soccorso a Salerno, lascerà il campo ad altri “decidendo – come sostiene il suo presidente – di stare fuori da una dinamica e da un contesto che non le appartengono”.

“Ma nessuna preoccupazione – rassicura la cittadinanza potrà contare su un’associazione ancora più forte nel trasporto infermi, nell’assistenza ai disabili, nel ‘Pronto medico a domicilio’ ed in tutte le altre iniziative che ogni giorno contribuiscono a rafforzare la storica associazione Humanitas al vertice dell’assistenza a Salerno, in Italia e in molti altri Paesi del mondo”.

Il Corpo Internazionale di Pubblica Assistenza Humanitas Soccorso Italia – ONLUS attualmente è presente sul territorio regionale con la sede centrale di Salerno e numerosi distaccamenti e postazioni a Capaccio, Eboli, Campagna, Contursi Terme, Polla, Sala Consilina, Lagonegro e Sapri.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*