Sono 342 le spiagge italiane premiate con la Bandiera Blu 2017 assegnata questa mattina dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale nella sede del Cnr di Roma. I criteri per ottenerla sono 32 e fra di essi primeggia la validità delle acque di balneazione secondo regole restrittive, oltre alla depurazione efficiente, alla raccolta differenziata, ai servizi di spiaggia, alle strutture alberghiere e alla pesca.

La Campania quest’anno ha conquistato ben 15 bandiere con il nuovo ingresso di Sapri. La provincia di Salerno ne raggiunge 13, di cui 12 nel Cilento. Si tratta di Sapri, Vibonati, Capaccio, Agropoli, Castellabate, Montecorice, San Mauro Cilento, Pollica, Casal Velino, Ascea, Pisciotta e Centola.

Lo scorso anno Sapri non aveva ottenuto la Bandiera Blu della Fee e quest’anno è grande la soddisfazione della comunità per l’ambito riconoscimento. “Siamo molto felici – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Del Medicooggi è un giorno importante per tutti noi, che arriva dopo un anno difficilissimo iniziato con l’esclusione del 2016. Abbiamo lavorato con serietà e responsabilità certi della possibilità di ottenere nuovamente la conferma del prestigioso riconoscimento internazionale che premia le migliori località turistiche balneari“.

La Bandiera Blu fu istituita nel 1987, anno europeo dell’ambiente, ed è diventata un vero e proprio certificato di eccellenza e alta qualità delle località balneari italiane ed europee.

– Chiara Di Miele –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*