Con orgoglio e soddisfazione guardiamo alle ottime performance del nostro bilancio 2020, convinti di essere sulla strada giusta. Con l’umiltà che ha sempre caratterizzato la nostra azione, governeremo il cambiamento ed il futuro, sempre con i piedi per terra, ma a testa alta“.

Così il Direttore Generale della Banca Monte Pruno, Michele Albanese, commenta il bilancio chiuso al 31 dicembre 2020, in attesa dell’approvazione da parte dell’Assemblea dei soci che si terrà il 23 aprile prossimo.

Vogliamo e dobbiamo continuare a scrivere pagine importanti della nostra prestigiosa storia – afferma il Direttore Albanese – dando il solito e convinto contributo allo sviluppo del territorio, che dovrà reagire agli effetti negativi determinati dalla pandemia. Nel percorso di ognuno ci possono essere delle cadute, a volte possono essere anche numerose, ma la cosa più importante è quanto velocemente e forte ognuno riesce ad alzarsi“.

Un anno di successi, di grossi sacrifici e di eccellenti soddisfazioni per la Banca Monte Pruno che soltanto pochi giorni fa ha aperto la sua nuova Filiale a Cava de’ Tirreni. E grande soddisfazione arriva dai vertici della Banca anche nell’esaminare i dati di bilancio della Filiale di Salerno, aperta da soli tre anni. Difatti la raccolta (depositi) ha raggiunto i 60 milioni di euro, i prestiti la cifra di circa 43 milioni mentre i rapporti accesi assommano ad oltre 2100 unità. Il Direttore Albanese si è voluto complimentare personalmente con i colleghi della Filiale salernitana che brillantemente svolgono il loro compito ed in particolare con il dottor Enzo Canoro che, con maestria, sovrintende all’area a cui fa capo la Filiale di Salerno elargendo quotidianamente esperienza e professionalità ai ragazzi più giovani. Da segnalare il continuo trend di crescita del primo trimestre 2021 che conferma le ottime performance degli anni precedenti.

– Chiara Di Miele –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano