Da lunedì 18 maggio a giovedì 21 maggio torna il BTP Italia, il Titolo di Stato indicizzato al tasso di inflazione nazionale e pensato per i risparmiatori. La prossima emissione del BTP Italia è la sedicesima della storia di questo titolo ed è interamente destinata a finanziare le spese dell’emergenza Covid-19.

Stamattina è stato definito il tasso reale minimo garantito annuo pari al 1,40% (netto 1,23%).

Il BTP Italia sarà collocato in due fasi: per i primi tre giorni (18-20 maggio) sarà interamente dedicato agli investitori individuali (mercato dei risparmiatori retail), mentre il 21 maggio verrà riservato, invece, agli investitori istituzionali.

Per i piccoli risparmiatori non sarà applicato alcun tetto massimo di sottoscrizione, in quanto il Tesoro assicurerà la completa soddisfazione degli ordini.

L’emissione prevede alcune novità rispetto ai precedenti collocamenti: la scadenza pari a 5 anni, il premio fedeltà raddoppiato all’8 per mille per coloro che acquistano il titolo all’emissione e lo detengono fino alla scadenza del 2025.

Occorre evidenziare come sulle cedole del BTP verrà applicata la consueta tassazione riservata ai Titoli di Stato, pari al 12,5%.

Il resto delle caratteristiche del nuovo BTP Italia rimane sostanzialmente inalterato: cedole semestrali indicizzate all’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, con esclusione dei tabacchi, a cui si aggiunge il pagamento del recupero dell’inflazione maturata nel semestre (con la previsione di un floor in caso di deflazione), rimborso unico a scadenza.

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.mef.gov.it/btpitalia.

L’Ufficio Finanza della Banca Monte Pruno è a completa disposizione per tutta l’assistenza del caso attraverso i seguenti contatti: jessica.damato@bccmontepruno.it – 0975/398626; francesco.ingino@bccmontepruno.it – 089/794680.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*