“Le notizie diffuse da anni dai mass media e le segnalazioni ricevute in merito all’aumento dei tumori nell’area del Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni hanno generato preoccupazione tra i cittadini residenti”.

E’ quanto dichiara Bartolomeo Lanzara, presidente del Codacons Cilento in una nota.

“Interrogazioni parlamentari e inchieste giornalistiche – aggiunge –  hanno messo in evidenza che a Sud di Salerno, da Battipaglia a Sapri, è stato rilevato un aumento di ammalati di cancro con picchi nel distretto di Vallo della Lucania e di Sapri superiori alla media nazionale. Le denunce mettono in evidenza un’anomala diffusione della malattia proprio nelle aree del Parco del Cilento che si caratterizzano per la carenza di insediamenti industriali e di attività produttive rischiose per l’insorgenza di malattie oncologiche”.

“Pertanto – conclude – per evitare ingiustificati allarmismi ho inviato un’ istanza per avere chiarimenti e dati all’Ufficio Registro Tumori dell’ ASL di Salerno che copre l’intera provincia di Salerno e opera secondo criteri standardizzati e scientificamente riconosciuti essendo l’unica fonte accreditata sui dati di incidenza per tumore in questo territorio e al fine di capire meglio la situazione”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*