È ufficialmente entrata nel vivo, dalle ore 12 di sabato, la campagna elettorale ad Auletta in vista delle amministrative del 25 maggio prossimo. A contendersi la poltrona di palazzo di città ben 4 candidati.

In lizza per quello che sarebbe il suo secondo mandato, il sindaco uscente Pietro Pessolano, a capo della lista civica “Uniti per Auletta”. Parzialmente rinnovata la sua compagine. Restano a sostegno di Pietro Pessolano i consiglieri Antonio Addesso, Luigi Cavallo, Gavioli Danea e Filippo Lupo. Il vicesindaco Luigi Gagliardi, invece, si svincola e dà vita ad una nuova squadra, sotto il motto di “Cambia Auletta”.  A seguire Gagliardi anche l’Assessore Franco Robertazzi, insieme, tra gli altri, al segretario del circolo cittadino del Pd Gerardo De Maffutiis. Torna in lizza anche Carmine Cocozza, acerrimo avversario del sindaco uscente, che guida la lista “Auletta. Solidarietà, Lavoro e Sviluppo”. Tra i candidati, riconfermati i nomi di Giuseppe Manzo e Antonio Caggiano. Ma le prossime elezioni per il rinnovo del consiglio comunale aulettese vedono anche una sfida tutta in famiglia, che conferma un rinnovato astio. Scende in campo, infatti, lo zio del sindaco uscente,  Nicola Pessolano, alla guida della compagine “Amiamo la nostra Auletta”. Piccola curiosità: nella corsa alla poltrona di sindaco, Nicola porta con sé due dei suoi sei figli, Vito e Giuseppe Alfonso.

Alla luce di quanto accaduto nel 2009, quando, a seguito della denuncia di brogli le elezioni furono annullate,  la campagna elettorale aulettese si preannuncia particolarmente infuocata. L’auspicio è che i toni restino, invece,  pacati e che il confronto tra i quattro candidati possa viaggiare sui binari della correttezza e della lealtà.

– Annachiara Di Flora –


 

 

Commenti chiusi