Una grande manifestazione di solidarietà nei confronti del Sindaco e della comunità si è tenuta a Corleto Perticara, a seguito del grave atto intimidatorio perpetrato ai danni del primo cittadino, Antonio Massari, quando ignoti mercoledì sera hanno dato fuoco alla sua auto parcheggiata davanti casa.

Una quarantina i sindaci lucani e rappresentanti delle istituzioni regionali e provinciali, del mondo dell’associazionismo e della Chiesa, oltre a centinaia di cittadini, hanno affollato le vie di Corleto Perticara per una marcia della legalità e di solidarietà. “E’ stata una mattinata incredibile con i tantissimi colleghi Sindaci e un mare di gente. Una giornata indimenticabile – ha sottolineato Antonio Massari – Sono emozionato ed orgoglioso dall’attestazione di affetto, di solidarietà e di amicizia ricevuta. Un evento senza precedenti. Politica vera, buone pratiche. Collaborazione politica, chiesa, scuola a tutela e protezione di un territorio. Non ci sconfiggeranno mai, oggi ho avuto l’ennesima conferma”.

Il territorio di Corleto Perticara, che confina con Viggiano, è interessato dalle estrazioni petrolifere. La manifestazione ha preso il via dal Municipio in piazza Plebiscito, poi in un incontro presso la sala incontri, il Sindaco, sempre riferendosi agli autori del gesto, ha dichiarato: “Non ci fate paura, con noi avete perso in partenza”.

Sul fronte indagini, il lavoro dei militari dell’Arma continua senza sosta, per dare un volto agli autori del gesto. Massari intanto ha già dato ampia collaborazione agli inquirenti, dando anche alcune indicazioni su probabili moventi.

– Claudio Buono –


  • Articolo correlato:

15/2/2018 – Atto intimidatorio ai danni del sindaco di Corleto Perticara. Auto bruciata davanti casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*