I gruppi di attivisti vegani “Salerno Animal Save” e “Napoli Animal Save” sono tornati questa mattina in un macello di Atena Lucana per una veglia dedicata agli animali che stavano per essere uccisi.

Gli attivisti, circa una ventina, hanno chiesto ai trasportatori di fermare i loro mezzi per poter regalare una carezza agli animali prima di essere condotti al macello. Questa volta, però, gli operatori hanno proseguito senza fermarsi.

Un gesto simbolico organizzato in memoria di Regan Russell, attivista del Canada morta il 19 giugno scorso investita da un camion che trasportava maiali diretti al macello.

“Come noi – spiega la referente Chiara Della Pepaera andata a portare la sua testimonianza oltre a dare un poco di conforto agli animali. Purtroppo questa volta i camion non si sono fermati ma la nostra presenza è stato un simbolo. Abbiamo cantato e ricordato Regan stando insieme. Il nostro impegno per la liberazione animale sarà sempre più forte”.

“Siamo riusciti a stare pochi secondi con pecore e capretti continua – erano davvero piccoli e abbiamo dato loro qualche carezza. Sapere che sono già morti ci spezza il cuore. Il nostro appello è quello di venire con noi durante questi eventi. Guardare gli animali negli occhi può aiutare a creare la connessione che purtroppo abbiamo perso”.

– Claudia Monaco –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano