Il sindaco di Atena Lucana Pasquale Iuzzolino ha ordinato il divieto di utilizzare diserbanti chimici su tutto il territorio comunale. Una forma di tutela, questa, rivolta innanzitutto alla salute umana, ma anche a quella degli animali e all’integrità e genuinità delle coltivazioni locali.

I motivi che hanno spinto alla redazione dell’ordinanza che disciplina l’utilizzo delle sostanze chimiche fitosanitarie sono, in particolar modo, l’uso sempre più frequente di questo genere di prodotti in agricoltura o per la pulizia e la manutenzione delle cunette e delle fasce laterali delle strade e l’incidenza che tali sostanze hanno sulla salute di chi, in qualsiasi modo, vi si trovi a contatto. Inoltre è certificato che l’utilizzo dei diserbanti chimici comporta una notevole contaminazione dei prodotti alimentari della terra, sia per uso umano che animale, e dei corsi d’acqua. Sono spesso causa di allergie e malattie polmonari, provocano la morte degli elementi della fauna selvatica e, grazie alla pioggia, vengono trasportati nelle falde acquifere e nei canali di irrigazione, finendo così tra i prodotti destinati alle tavole.

Un chiaro segnale di prevenzione e di rispetto dell’ambiente circostante quello dell’amministrazione atinate, che ha previsto una sanzione pecuniaria da 100 euro a 300 euro per chi trasgredirà l’ordinanza che, per una più completa informativa, sarà affissa in tutti i negozi che vendono prodotti chimici per l’agricoltura presenti nel comune.

– Chiara Di Miele – 


 

Commenti chiusi