Il centro storico di Atena Lucana protagonista, nelle due serate di domani e martedì 19, della  manifestazione artistica “Liberiamo Energie – Energie Che Liberano“. Teatro, musica, cinema, mostre, fumetti, dibattiti, dj set e piatti tipici ravviveranno i vicoli del piccolo borgo, grazie soprattutto alla presenza di giovani talenti locali.

La kermesse prenderà il via domani, alle ore 19, con “U’ primu cuntu“, una chiacchierata in Corso San Nicola basata sul concetto di “Sud“, per dare a tutti la possibilità di esprimere liberamente le proprie considerazioni su ciò che evoca questo termine. Alle ore 21 “Liberenergie“, uno spettacolo teatrale curato da Veronica D’Elia nella Villa Caggiano di Corso San Nicola. Dalle ore 22 tanta musica con Downstairs Den & Peto Fetish Blues Band, una vera e propria jam session nella piazzetta del Museo Archeologico a cui tutti potranno prendere parte suonando con i giovani musicisti. Alle ore 23, invece, in occasione del ventennale della morte di Massimo Troisi, verrà proiettato il film “Non ci resta che piangere” nel piazzale della chiesa di Santa Maria. La serata si concluderà con DjPado in località Schifa.

Martedì 19, invece, dopo l’apertura con “U’ primu cuntu” e lo spettacolo teatrale “Liberenergie”, alle ore 22 nella piazzetta del Museo Archeologico si esibirà il giovane rapper NESS con il suo “Philosophy Tour“, a cui seguirà una jam session. Alle ore 23.30 nel piazzale della chiesa di Santa Maria, sempre in ricordo del compianto Troisi, sarà proiettato il film “Ricomincio da tre“, seguito dallo spettacolo finale di DjPado in località Schifa.

Lungo il percorso saranno presenti varie mostre curate da giovani artisti di Atena Lucana e non solo, che avranno come location cantine e scorci del centro antico del paese e che offriranno al pubblico dipinti, fumetti, poesie, fotografie e sculture. Inoltre attraverso “Nun’ ti scurdà” saranno proposte le interviste fatte agli anziani di Atena per ricordare di quando anche gli italiani furono emigranti, ospiti in terra straniera. Non mancheranno piatti tipici della tradizione culinaria del posto, che potranno essere degustati in apposti stand allestiti presso la piazzetta del Museo Archeologico. Preparati e serviti dallo staff dell’Hotel “Villa Torre Antica”, si potranno gustare “lagane e ciciri“, “patane e piparuoli” e “ciambotta“.

– Chiara Di Miele – 


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano