“Dopo oltre due anni di battaglie, portate aventi insieme ai lavoratori idraulico-forestali e coinvolgendo tutti i consiglieri provinciali, finalmente la Provincia di Salerno ha avviato la procedura per l’assunzione di 12 addetti (su quattordici precedentemente impiegati) all’antincendio boschivo a tempo determinato, a seguito del Decreto Regionale n. 77 del 12/06/2014″.

E’ quanto dichiara, tramite un comunicato stampa, il consigliere provinciale del Pd Giovanni Coscia. “Come gruppo provinciale – continua – abbiamo da sempre ritenuto che questo fosse una questione primaria, da affrontare con urgenza, nei confronti della Regione Campania, non solo per l’impiego degli operatori, che da anni hanno svolto con professionalità il servizio di antincendio boschivo, ma soprattutto perché con questo servizio si assicura la salvaguardia del territorio salernitano e la tutela della pubblica e privata incolumità. Anche su questo fronte – sottolinea – la Regione Campania, in questi ultimi cinque anni, ha penalizzato il nostro territorio, tagliando risorse fondamentali affinché fosse assicurata dagli Enti preposti una funzione necessaria ed indispensabile. (che si ricorda è di delega regionale). Anche in questo caso la Regione Campania, con grave ritardo, compie solo e soltanto, un atto dovuto”.

“Un quesito – conclude Coscia – la Regione della problematica degli incendi boschivi, che è particolarmente sentita sul nostro territorio, se ne è praticamente infischiata negli ultimi 4 anni,  chissà come mai, solo ora mette mano? – Metropolitana docet”.

– redazione –


  •  Articolo correlato

25/06/2014 – Servizio antincendio boschivo. La Provincia di Salerno avvia procedura di assunzione di 12 addetti


 

Commenti chiusi