L’Asl Salerno ha avviato le attività di somministrazione delle dosi “addizionali”, dopo 28 giorni, e delle dosi “booster”, che si somministrano a distanza di sei mesi dall’ultima.

Per la terza dose si stanno privilegiando i pazienti dializzati tra quelli immunodepressi. Chiunque si ritrovi in questa tipologia e più in generale rientri nelle 10 categorie indicate dalla Circolare Ministeriale (trapiantati, in attesa di trapianto, affetti da patologie oncologiche o onco-ematologiche, immunodepressi) può ricevere la dose addizionale rivolgendosi ai centri di vaccinazione presso i quali hanno ricevuto le dosi precedenti o anche ad altri.

In anticipo sulle disposizioni nazionali, la Regione Campania ha avviato le somministrazioni delle dosi “booster” dosi a sei mesi dalla precedente, privilegiando gli ultraottantenni e le RSA con le quali l’Asl è già in contatto per programmare gli interventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano