Il Comune di Gioi, come già hanno fatto  altri Comuni del Cilento, ha sottoscritto la Convenzione con la Regione Campania per l’avvio del programma straordinario che ha come obiettivo lo sviluppo e l’incentivazione del compostaggio di comunità per il trattamento della frazione organica dei rifiuti, a seguito dell’invio della manifestazione d’interesse all’avviso pubblico della Regione Campania per la localizzazione e la fornitura degli impianti.

Il Comune sarà quindi dotato di una compostiera capace di smaltire il rifiuto organico di circa 600 famiglie. La Regione Campania si fa carico dei costi per l’acquisto dell’impianto e di quelli per il personale di gestione, individuato dal Consorzio di Bacino SA/4. Il Comune si impegna ad incentivare il compostaggio di comunità.  L’impianto, già in uso presso altri Comuni, non produce alcun odore, né altro genere di scarto che non sia compost, utilizzabile in agricoltura e nel giardinaggio.

Lo scopo è quello di incentivare  il compostaggio di comunità – afferma Andrea Salati sindaco di Gioi – che si affianca all’incentivazione  già adottata dal Comune con la riduzione in bolletta del 15% per chi pratica il compostaggio domestico. Si tende a ridurre, quanto più è possibile,  la produzione di scarti organici e l’impatto ambientale, aumentando la quota di rifiuti urbani riciclabili e risparmiando anche sulla bolletta per la riduzione delle spese di trasporto”.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*