Le immagini delle telecamere di videosorveglianza del supermercato QUI Discount di Sala Consilina, scenario della rapina a mano armata consumatasi questa mattina, non lasciano spazio all’immaginazione.

Erano da poco passate le 13 quando un uomo armato e con il volto coperto è entrato all’interno del supermercato minacciando due dipendenti, un ragazzo e una ragazza alla cassa, in presenza dei clienti. I cassieri, terrorizzati, hanno consegnato l’incasso, che dovrebbe ammontare a circa 2000 euro.

Il malvivente, una volta preso il bottino, è fuggito fuori dove ad aspettarlo c’era un complice in un’automobile. I due in seguito hanno fatto perdere ogni traccia di sè.

Su quanto accaduto indagano i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina agli ordini del Capitano Davide Acquaviva.

– Chiara Di Miele –

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/ondanews.it/videos/893661890811528/” width=”650″ height=”450″ onlyvideo=”1″]


  • Articolo correlato:

28/11/2017 – Rapina in un supermercato di Sala Consilina. I ladri fuggono con un bottino di 2000 euro

5 Commenti

  1. Ha proprio ragione Daniele; la cassiera ha dimostrato lucidità e sangue freddo a differenza di quelle due belle statuine che sembrano conversare indifferenti, (forse del cenone di capodanno) o di quell’altra che sembra portare distrattamente a passeggio il proprio carrello. Neanche a girare la testa, né durante né dopo la rapina, per cercare almeno di sbirciare fuori per cercare di cogliere qualche indizio sulla macchina o sul rapinatore, da poter poi riferire alle forze dell’ordine.
    Tutto sommato è più naturale l’atteggiamento del ragazzo dell’altra cassa, che, minacciato alza le mani, non potendo fare altro; almeno si è mosso.
    Due considerazioni finali.
    – qualcuno è riuscito a capire che cosa ha prodotto quel lampo che si vede alla fine dell’azione?
    – scommettiamo che le forze dell’ordine li cattureranno, ma qualche cavillo banale consentirà a questa “repubblica delle banane” di rilasciarli, in modo che possano riprovare da qualche altra parte?

  2. Ci auguriamo una lauta ricompensa alla coraggiosa cassiera.
    Vero proprietà?

  3. Oramai è una baraonda…….mi sembra di stare in Venezuela!!!!!
    Case con cancelli altissimi ……..finestre tipo carcere Poggioreale…….e noi dormiamo……aspettando il governo faccia qualcosa…..qua bisogna fare da sé…..che fa x tre!!

  4. Vero Daniele anche io ho notato questo però la ragazza ha pure rischiato tanto x cosa poi? X un brava?

  5. Una volta quando qualcuno si faceva na canna…. I carabinieri e la giudiziaria sentivano l odore…!!! Oggi grazie a tagli scellerati al F. O. e politiche dementi sulla certezza della pena….I risultati sono questi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.