Il Governo ha ascoltato la nostra voce, per le aree interne in provincia di Salerno si apre una partita importante. Mi dispiace per quei Comuni esclusi dai fondi in arrivo ma i criteri hanno tenuto conto di fattori sui quali occorreva intervenire in maniera tempestiva. I dati sullo spopolamento in alcuni comuni delle aree interne della provincia di Salerno sono davvero preoccupanti“.

Così il consigliere regionale della Lega Attilio Pierro, componente della Commissione Aree Interne della Regione Campania, in merito ai nuovi fondi in arrivo per i Comuni interni della provincia di Salerno.

Auspicare ulteriori interventi per quei Comuni esclusi è doveroso e sono certo che si troveranno nuove opportunità che terranno conto di ulteriori criteri di valutazione, soprattutto per il potenziamento della rete tecnologica in favore di un’economia sostenibile – continua Pierro -. Per quanto riguarda i Comuni ai quali andranno i fondi sarà fondamentale per i Sindaci tenere conto della tempistica. I passaggi per la valutazione dei progetti e l’assegnazione dei contributi agli aggiudicatari entro i sei mesi dalla precedente annualità di bilancio sono davvero serrati. Immaginare progetti in favore solo del turismo sarebbe insostenibile. Per i territori si devono sostenere progetti che favoriscano sviluppo e occupazione 365 giorni all’anno. Occorre favorire le attività artigianali, creare servizi essenziali, riqualificare l’edilizia e mettere in rete le competenze e la valorizzazione delle tradizioni tenendo conto delle complesse variabili della modernità“.

Per Pierro occorre creare aggregazione sociale tra i Comuni e offrire una visione strategica di sistema, “in caso contrario assisteremo all’ennesima occasione sprecata. Dobbiamo offrire una nuova visione dei cosiddetti comuni interni. I Sindaci dovranno interpretare in maniera più ampia possibile i progetti da mettere in campo. O investiremo tutti insieme sul futuro dei nostri territori oppure assisteremo, inesorabilmente, ad un ulteriore depauperamento individuale dei Comuni chiamati in causa. Come componente della Commissione Aree Interne della Regione Campania sono pronto a fare la mia parte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano