Il Comando Stazione Forestale di Ottati, in località Vallone Fierro di Aquara, ha rinvenuto ingenti quantitativi di rifiuti. Immediatamente sono state avviate le indagini finalizzate a caratterizzare la tipologia dei rifiuti, quantizzare gli stessi e ricercare elementi che possano consentire di individuare gli autori del reato.

Più precisamente, durante il sopralluogo, sono stati trovati in un dirupo scosceso, su un’area di circa 20000 mq, molti rifiuti speciali ricoperti da una folta vegetazione, alcuni anche pericolosi, sversati direttamente sul suolo di proprietà comunale. Tra i rifiuti anche scarti edili misti, elettrodomestici, tubazioni in plastica, elementi in legno e in metallo, spezzoni di tubi, parti di autoveicoli, contenitori in carta e cartone, plastica, vetro, legno, sfalci di potatura e tessili.

Dalle indagini svolte e dagli accertamenti diretti e indiretti attuati sul luogo non sono emerse evidenze utili all’individuazione degli autori del reato. Gli accertamenti e il monitoraggio del sito continueranno anche nei prossimi giorni.

Accertato l’abuso, le Giubbe Verdi, per porre fine alla condotta illecita, hanno posto sotto sequestro penale l’area, segnalando i fatti oltre che all’Autorità Giudiziaria, anche alle competenti Autorità Amministrative affinché si provveda all’immediata rimozione dei rifiuti, all’eventuale bonifica e al ripristino dello stato dei luoghi, importante per evitare che i rifiuti, esposti in maniera prolungata agli agenti atmosferici e abbandonati direttamente sul suolo, possano causare la diffusione di sostanze inquinanti nei terreni circostanti.

Diversi sono i controlli di monitoraggio e contrasto al fenomeno del traffico e della gestione illecita di rifiuti da parte degli uomini del Corpo Forestale dello Stato su tutto il territorio cilentano, finalizzati alla tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.

Finora si registrano in merito 21 notizie di reato, 20 persone denunciate all’Autorità Giudiziaria e 10 aree sequestrate.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*