Lo scorso 14 agosto i Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, in collaborazione con quelli di Torre Annunziata e coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Salerno, hanno dato esecuzione ad una misura cautelare emessa dal GIP nei confronti di un 17enne residente nel Napoletano.

Il giovane deve rispondere di violenza sessuale commessa ad Acciaroli, frazione di Pollica, nei confronti di una 16enne irpina che stava trascorrendo alcuni giorni di vacanza con la famiglia.

Il minore arrestato, dopo una serata tra amici, si è offerto di accompagnare la ragazza e, approfittando del suo stato di ebrezza, l’ha costretta a subire palpeggiamenti causandole lievi lesioni. I fatti sono avvenuti in pieno centro abitato in un luogo che in quel momento non era frequentato.

La giovane è riuscita a fuggire e a chiedere aiuto ad alcune amiche.

Le indagini svolte dai militari dell’Arma hanno portato all’individuazione dell’autore del gesto, nel frattempo ritornato al proprio paese, dove è stato rintracciato e sottoposto al provvedimento cautelare sollecitamente emesso dall’Autorità Giudiziaria minorile salernitana che ne ha disposto il collocamento presso una comunità della provincia di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.