Cambio al Comando della Regione Carabinieri Forestale “Basilicata”. Da oggi infatti si è insediato il nuovo Comandante regionale. Si tratta del Colonnello Angelo Vita, 52enne nato a Satriano di Lucania, che subentra al Generale di brigata Antonio Danilo Mostacchi. Quest’ultimo, infatti, è stato trasferito al Comando della Regione Carabinieri “Puglia”.

Il Colonnello Angelo Vita si è laureato in Ingegneria civile e in Giurisprudenza all’Università “Federico II” di Napoli e, tra le sue numerose attività, è stato coautore della versione italiana del corso interattivo del Segretario generale Cites sulle disposizioni della Convenzione di Washington. La sua carriera si è svolta da sempre nel Corpo Forestale dello Stato. Poi, lo scorso anno, con l’accorpamento della Forestale nell’Arma dei Carabinieri, è diventato Comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Potenza.

Si è insediato presso il Comando regionale a Potenza, ricevendo anche la visita e gli auguri di buon lavoro da parte del Generale di Divisione Davide De Laurentis, vicecomandante Unità forestali, ambientali e agroalimentari dei Carabinieri.

Il nuovo Comandante regionale avrà anche il compito di lavorare sulla diminuzione degli incendi in regione, visto che, secondo i dati presentati a gennaio scorso dall’ormai ex Comandante Mostacchi, in Basilicata nel 2017 è stato registrato un 317% in più degli incendi rispetto al 2016, anche se comunque al di sotto della media nazionale.

– Claudio Buono –

Un commento

  1. DONATO SANGIACOMO says:

    Egregio Comandante Angelo VITA,
    Mi chiamo Donato Sangiacomo, ho 69 anni, sono nato e vivo a Satriano di Lucania, un paese che anche Lei conosce molto bene, da sempre ho lottato contro qualsiasi stato di inquinamento, in particolar modo quello atmosferico.
    Purtroppo noto da anni che gli operai della forestale ed adesso anche quelli socialmente utili che lavorano per la pulizia delle strade rurale del paese che bruciano gli scarti che inevitabilmente si producono, rami, spine erbaccia e quant’altro si trova lungo il cammino.
    Si crea in questo modo una emissione di fumo denso e maleodorante. Il lavoro di pulizia delle vie rurali, dei sottoboschi e dei fiumi sono sicuramente indispensabili per la salvaguardia della natura e su questo non ci piove, ma, se da questi interventi si vanno a creare altri danni, penso che qualcosa non va, bisognerebbe cambiare…..
    Salvaguardare l’ambiente è importantissimo, lo stanno ripetendo tutti i giorni e tutti i mass media, non possiamo far finta di niente, siamo sul punto del non ritorno…..
    Ho chiesto più volte agli operai ed agli Amministratori locali di intervenire, la risposta è stata sempre la stessa: “la legge ci impone di bruciare tutto quello che si produce da questi interventi”.
    Non è possibile, ci sono altri metodi per eliminare questi residui, ad esempio macinarli nei terreni agricoli migliorando così sostanzialmente la struttura del terreno stesso.
    Mi sono offerto io stesso ad ospitare questi materiali nei miei terreni….mi è stato negato-
    Le chiedo Sig. Comandante perchè tutto questo?, se questa è la realtà, si dovrebbe intervenire a livello parlamentare, emanare una legge che vieti assolutamente eliminare questi prodotti di scarto e non solo questi, con il metodo del fuoco.
    Salvaguardiamo l’ambiente, altrimenti sarà troppo tardi, per questo le chiedo di intervenire, con la sua autorità, quanto prima per la soluzione di questo drammatico problema.
    Ho fatto centinaia di foto di queste situazioni di inquinamento e le assicuro che vedere Satriano sotto una cappa di fumo mi fa star male, molte volte sembra Pechino nella sua morsa di smog.
    Le lascio il mio cellulare e se Lei vuole ricevere alcune di queste foto mi può trasmettere un qualsiasi numero di cellulare da cui poter trasmetterle via whatsapp le foto per rendersi conto come è la situazione non solo a Satriano ma in molti comuni lucani e sono convinto su gran parte del territorio nazionale.
    La ringrazio per la sua attenzione, il mio cellulare è il seguente: 333 325 3748
    cordiali saluti Donato Sangiacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano