Nella serata di martedì, 8 settembre, in piazza De Marco, si è svolta l’apertura della campagna elettorale della lista n. 2 “Pertosa Futura“.

Pertosa Futura nasce come una squadra eterogenea in cui confluiscono figure di esperienza, provenienti dalla legislatura uscente, e nuove energie; proprio per questo, si propone come un connubio tra esperienza, tradizione, storia, continuità politica ed innovazione, entusiasmo, slancio verso le nuove sfide di un futuro sostenibile e digitale.

La nostra idea di ‘Pertosa Futura’ – hanno dichiarato i candidati – è quella di portare avanti, nell’ottica di un rinnovamento nella continuità, un programma già avviato dall’Amministrazione comunale, a cui vogliamo aggiungere il nostro contributo, frutto delle nostre esperienze, maturate vuoi per motivi di studio vuoi per motivi di lavoro, e da cui vogliamo trarre il meglio per realizzare idee e progetti nel nostro paese. L’obiettivo è quello di portare avanti progettualità in corso, che mirano ad implementare la vocazione turistica e agricola del territorio, affiancandola ad una pianificazione che tenda ad accrescere la vivibilità e l’attrattività del paese e cercando in particolare di contrastare lo spopolamento in atto, attraverso agevolazioni fiscali per le giovani coppie che decidono di vivere nel nostro borgo, ma anche per i ‘nostri emigrati’, proprietari di immobili che insistono nel nostro comune: chi ristruttura la propria unità abitativa potrebbe avere una decurtazione delle imposte comunali, perseguendo l’obiettivo della ‘bellezza’ del nostro paese e incentivando i beneficiari a passare più tempo nel nostro Paese, con tutto il ritorno economico che ne consegue.

Un altro tema, trattato nel corso della serata, è stata la sostenibilità ambientale: adottando il criterio del consumo di suolo zero, si favorirà il recupero e il riuso delle strutture esistenti mediante una progettazione sostenibile sia dal punto di vista ambientale che strutturale (avvalendosi anche di strumenti quali Ecobonus e Sismabonus).

Ulteriore asse portante del programma sarà intervenire sul ciclo integrato dei rifiuti, riducendo il quantitativo dei rifiuti prodotti (il loro smaltimento grava al 100% sulle tasse dei cittadini), attraverso misure che impattino sulla “gestione” dei rifiuti da parte delle aziende e delle strutture ricettive e dei singoli cittadini, con la possibilità di poter usufruire degli incentivi statali e regionali a ristoro degli investimenti effettuati e dei risultati ottenuti (premialità).

A conclusione della presentazione, sono intervenuti anche il sindaco di Pertosa, Michele Caggiano, e il presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, Tommaso Pellegrino, candidato alla carica di consigliere regionale, che ha condiviso con la platea una riflessione sull’importanza di incentivare, con le proprie scelte elettorali, una politica svolta con passione, entusiasmo, competenza, dedizione affinché il nostro territorio possa davvero fare dei passi in avanti, adesso e per il prossimo futuro.

– Spazio elettorale autogestito –

Un commento

  1. nicola di novella says:

    Ragazzi, tanti auguri per il vostro successo.
    Apprendo con piacere che Michele è riuscito a trovare dei validi e preparati sostituti, per il prosieguo di tante sue progettualità avviate. . .
    Fatemi interpretare il vostro termine ” FUTURA” non come aggettivo di Pertosa, ma come sostantivo latino neutro plurale. . .TANTE COSE DA FARE E DA ORGANIZZARE PER PERTOSA.
    Michè, che mi dici, tra queste risboccerà “PERTOSA IN FIORE”?
    Un abbraccio a tutti.
    Prof. Nicola Di Novella
    Ecomuseo della Valle delle Orchidee e delle Antiche coltivazioni

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*