Costretta a subire per lungo tempo molestie telefoniche e minacce. Questo quanto accaduto ad una 31enne di Celle di Bulgheria che ha sporto denuncia ai Carabinieri della Stazione di Torre Orsaia nei confronti di un 64enne di Eboli.

Quest’ultimo, amico della famiglia della ragazza, nei mesi scorsi è stato ospitato dai parenti di lei ad Eboli, dove vivono. L’uomo si è invaghito della 31enne che è stata costretta a fare rientro a Celle di Bulgheria vista la situazione delicata. Da quel momento il 64enne ha iniziato a perseguitarla e minacciarla, appostandosi anche sotto casa.

Così la donna ha deciso di denunciare questi episodi molesti e i militari dell’Arma hanno avviato le indagini del caso informando anche la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania. Il giudice per le indagini preliminari ha emesso nei confronti dello stalker il divieto di avvicinamento alla 31enne e ai suoi familiari.

Ma il 64enne ha provato ancora a infastidirla, anche con minacce telefoniche. Così la vittima ha sporto nuovamente denuncia ai Carabinieri. Il Gip ha nuovamente disposto il divieto di avvicinamento e l’obbligo di dimora ad Eboli.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano