È emergenza nell’Alto Sele per la carenza dei medici di base. La denuncia arriva da Antonio Volpe (nella foto), sindacalista e cittadino dell’Alto Sele: “Fino a dieci anni fa, i circa 1200 pazienti dell’Alto Sele facenti capo al distretto sanitario 64 Eboli-Buccino dei comuni di Colliano, Laviano, Valva, Santomenna e Castelnuovo di Conza, potevano scegliere il loro medico di fiducia tra 7 medici messi a disposizione dal sistema sanitario; dal 2003 ad oggi, però, il personale medico si è ridotto a 5. Una carenza di medici che ha determinato una situazione di precarietà e preoccupazione a discapito dei cittadini”.

Volpe nel corso degli anni ha più volte presentato esposti, denunce e petizioni popolari all’Asl, alla Regione Campania e alla Procura della Repubblica, denunciando irregolarità nella nomina di medici ma, ad oggi, non ha ancora ricevuto risposta.

“La salute è un diritto – commenta Volpe – Mi auguro al più presto, che la Procura faccia le indagini e punisca i responsabili, ponendo fine ai vari giochi di potere in materia di sanità pubblica che determinano l’illecito arricchimento di qualcuno a scapito dei cittadini e ostacolano la libertà di scelta del medico di fiducia”.

– Mariateresa Conte –


 

Commenti chiusi