Si è tenuto ieri presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a Roma un fruttuoso incontro con il viceministro Alessandro Morelli organizzato dal consigliere della Regione Campania Attilio Pierro.

Presenti l’assessore ai trasporti della Regione Basilicata Donatella Merra, il consigliere della Regione Campania Attilio Pierro, il sindaco di Maratea Daniele Stoppelli, il sindaco e il vicesindaco di Ispani Francesco Giudice e Amerigo Pierro, il vicesindaco di Torraca Daniele Zicarelli e il consigliere comunale di Sapri Tommaso Lando. In rappresentanza del comitato di lotta AV hanno partecipato il presidente Vittorio Napolitano, il segretario Emanuele Vita, Giuseppe Di Vita e Carmine Di Vita.

Introdotta dal consigliere Pierro e con gli interventi dell’assessore Merra, del presidente del comitato e del sindaco di Maratea, al viceministro è stata illustrata la problematica relativa alle due alternative del tracciato dell’Alta Velocità Salerno-Reggio Calabria inerenti al tratto Battipaglia-Praja previste dallo studio di fattibilità di RFI.

I presenti hanno sostenuto l’Alternativa 2 Vallo Di Diano-Golfo di Policastro-Maratea-Praja con valide argomentazioni e con adeguata documentazione evidenziando i danni derivanti dall’esclusione delle stazioni di Sapri e di Maratea e dell’intero territorio dal tracciato prospettato dalla cosiddetta Alternativa 1 che taglierebbe fuori l’intero basso Cilento e la costa di Maratea dal percorso dell’ Alta Velocità.

La documentazione è stata consegnata al viceministro il quale si è mostrato interessato alla questione e si è impegnato a interloquire con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Enrico Giovannini e con i vertici di RFI per verificare la possibilità di accogliere le richieste formulate nel corso dell’incontro.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano