siccitàL’amministrazione comunale di Auletta, guidata dal sindaco Pietro Pessolano, a seguito dello stato di siccità, causato dalla mancanza di piogge, che ha recato gravi danni alle aziende agricole e pastorali compromettendo l’annata agraria, ha deciso di dichiarare lo stato di calamità naturale.

Allevatori, agricoltori ed organizzazioni di categoria hanno manifestato il disagio per i gravi danni derivanti dal persistere della siccità, che sta aggravando le condizioni socio-economiche delle aziende già in forte crisi.

Con delibera di Giunta del 28 luglio si è deciso di richiedere alla Regione Campania il riconoscimento dello stato di calamità naturale e la concessione degli aiuti economici previsti per allevatori ed agricoltori.

Gli uffici comunali competenti raccoglieranno le istanze di segnalazione dei danni subiti da agricoltori, allevatori e aziende agricole che si ritengono danneggiati.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano