E’ un monito duro quello che arriva dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, attraverso una diretta Facebook del primo pomeriggio di oggi. Il governatore ieri sera ha emanato un’ordinanza con cui si chiudono le discoteche e i locali di svago che non riescono a garantire le misure necessarie ad evitare un eventuale contagio da Covid-19. Per la Campania queste ore sono delicate, considerato che il numero dei pazienti positivi al nuovo Coronavirus si attesta a 77 contagiati registrati fino all’ultimo bollettino emanato oggi e un paziente guarito.

E’ arrivato il momento di dire che siamo di fronte ad un problema serio che richiede comportamenti responsabili da parte di tutti e un cambiamento radicale delle abitudini di vita. Senza l’aiuto e la collaborazione di ogni cittadino diventerà molto più difficile contrastare la diffusione del virus” afferma De Luca.

L’appello è a tutti i concittadini campani, al loro senso civico. “Ho la sensazione che non tutti abbiano capito questa verità elementare – continua il governatore -. Dobbiamo evitare al massimo contatti sociali, rimanere di più a casa. Quando si va a fare la spesa bisogna andare una persona per famiglia. Molti non hanno capito che bisogna evitare luoghi nei quali ci sono assembramenti. Apprendo che di sera bar e pub accolgono decine di ragazzi senza rispettare la distanza di un metro. Queste situazioni non sono tollerabili“.

Vincenzo De Luca ha concluso il collegamento in diretta sul social network ripetendo che “bisogna limitare le partecipazioni alle feste, eliminarle” e lanciando un appello convinto:”Abbiamo il dovere di evitare la diffusione del contagio, ma dobbiamo essere tutti responsabili, altrimenti la situazione diventa davvero pesante. Dateci una mano per affrontare un problema che è grave. Altrimenti diventerà difficile contrastare la diffusione del contagio“.

Abbiamo comunicato ai Prefetti della Campania che in molte realtà, nelle ore serali e notturne, vi sono esercizi pubblici, bar e pub, nei quali non si rispettano le misure di prevenzione e di sicurezza previste come la distanza tra le persone con pericolo di contagio – aggiunge De Luca -. Abbiamo sollecitato le forze di polizia ad attivarsi per procedere alla chiusura di questi esercizi in caso di assembramento di persone“.

– Chiara Di Miele –

 

Un commento

  1. Marina Rivellino says:

    Buon pomeriggio,
    Sono molto preoccupata e chiedo una cosa, come mai continua il Concorso per il Centro per l’impiego? È allarmante questa situazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*