Anche la Metasport di San Rufo detta alcune regole basilari in una situazione di emergenza per fronteggiare il divagarsi del COVID-19.

Metasport ritiene che la sospensione dell’attività sportiva potrebbe recare ulteriore danno alla popolazione, difatti al pratica dello sport permette una forma di benessere sia psichico, spostando l’attenzione dalla paura del Coronavirus a un’attività di distrazione e gioco, sia fisico, rafforzando il sistema immunitario e quindi il corpo dall’attacco del virus. La continuazione delle attività sportive in un clima di tranquillità e serenità sarà possibile se in questo periodo verranno rispettate le raccomandazioni del Dpcm del 4 marzo, unitamente ad alcune regole di comportamento stabilite a scopo precauzionale da adottare per chi frequenta gli impianti sportivi di San Rufo.

Sono stati stabiliti nuovi orari e fasce orarie che sono già in vigore, con l’obiettivo di permettere la continua igienizzazione degli spazi e di far rispettare il mantenimento di una distanza minima di almeno un metro per ogni contatto sociale. L’ingresso nella fascia oraria pomeridiana e serale, ovvero dopo le ore 15.00, deve essere preceduto dalla prenotazione obbligatoria a tutti i corsi, essendo limitati i posti a disposizione per la loro frequentazione.

L’accesso agli impianti è consentito solo ai tesserati Metasport in possesso di un abbonamento o pacchetto in corso di validità. E’ peraltro vietato a visitatori e accompagnatori di sostare all’interno di qualsiasi spazio in dotazione a Metasport (nuoto, fitness e tennis).

Coloro che presentano sintomi influenzali o anche solo di raffreddamento sono invitati a non frequentare Metasport; il personale stesso, qualora individuasse persone in tale stato, potrebbe invitarle all’abbandono degli impianti. Prima dell’ingresso negli spogliatoi, e dell’accesso a qualsiasi impianto sportivo, è obbligatorio disinfettarsi le mani con apposito prodotto disinfettante posto nella reception all’ingresso di ogni spazio di attività di Metasport; in alternativa o in aggiunta, è obbligatorio lavarsi continuamente le mani utilizzando il sapone liquido presente nei bagni degli spogliatoi.

La Metasport vieta a chiunque di accompagnare i ragazzini fin dentro gli spogliatoi degli impianti.

L’uso dell’area attrezzi viene momentaneamente sospesa: vengono garantiti esclusivamente i corsi fitness (ginnastica dolce, funzionale, gag e yoga) tenuti a cura di un istruttore Metasport che disporrà i partecipanti tenendo conto delle disposizioni impartite dal DPCM. Inoltre, vengono sospese le lezioni di ogni tipo ai disabili, ai bambini da 1 a 3 anni e tutte le attività che necessitano di accompagnatori.

Nella fascia oraria 16.00 – 21.00 le attività verranno svolte secondo alcuni criteri:

  • separazione degli utenti frequentatori dell’ambiente natatorio da quello fitness, onde evitare un utilizzo promiscuo degli spazi. Pertanto, l’accesso agli spogliatoi e all’area docce sarà ammesso soltanto agli utenti fruitori dei servizi acquatici;
  • gli utenti partecipanti ai corsi fitness, potranno fruire degli spogliatoi e dei servizi igienici posti nell’area TV appositamente attrezzata, dove non è presente il servizio docce;
  • ad ogni corso di nuoto viene ammesso un numero limitato di utenti con prenotazione obbligatoria: 14 maschi e 14 femmine fino a 14 anni di età, mentre 10 maschi e 10 femmine al superamento dei 14 anni di età;
  • i partecipanti ai corsi fitness che prevedono uso di attrezzi e tappetini dovranno aver cura di sanificare gli stessi con l’ausilio del personale di Metasport a ciò dedicato e, altresì, disporsi a distanza di almeno un metro dai propri compagni.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*