Senza stipendio da tre mesi, scoppia la vertenza dei lavoratori addetti alla raccolta dei rifiuti ad Albanella.

Gli operai sono pronti a scioperare il prossimo 23 ottobre dopo la fumata nera arrivata dalla riunione tenutasi ieri mattina in prefettura a Salerno. Assenti i vertici del Comune, con il sindaco che ha rappresentato al prefetto l’impossibilità di prendere parte alla riunione e, al contempo, non ha chiesto il rinvio dell’incontro.

Durante il summit i lavoratori hanno denunciato di non essere pagati da tre mesi nonostante il regolare svolgimento delle mansioni.

La Sra, società incaricata dal Comune per il servizio, – spiega la Fiadel provinciale, al fianco dei lavoratori – ha comunicato che da un anno opera sul territorio di Albanella senza aver firmato un contratto ma incassando comunque i soldi che gli spettano dall’Amministrazione comunale. Una situazione paradossale, chiediamo risposte. Da tre mesi chiedo i soldi ai miei genitori per andare a lavorare e questo è inaccettabile. L’assenza del Comune all’incontro è gravissima. Davanti a tutto questo siamo pronti a protestare“.

Presenti in prefettura ieri, infatti, anche Angelo Rispoli, insieme al delegato territoriale della Fiadel Vincenzo Mottola.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*