Pesa 3,380 kg ed è nata all’ospedale “San Carlo” di Potenza Eva, figlia di Olena, in fuga dalla guerra in Ucraina e tornata da una famiglia di Tito che l’aveva già ospitata per la prima volta 20 anni fa.

Olena, arrivata a Potenza lo scorso 8 marzo dopo tre giorni di viaggio, ha partorito nella serata di ieri con un cesareo: la bimba e la donna, che ha 25 anni, sono in buone condizioni.

Il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha espresso “i più sinceri auguri a mamma Olena e alla piccola Eva. L’arrivo della bambina, tra l’altro a pochi giorni dalla Domenica delle Palme, rappresenta la forza della speranza contro una guerra inumana, nel desiderio di una rigenerata condizione di pace. Accogliamo con gioia l’arrivo di questa creatura, come accogliamo chiunque fugga da scenari di devastazione. Contro l’orrore di Bucha oggi a Potenza celebriamo la vita”.

“Nell’ambito dell’accoglienza dei rifugiati della guerra in Ucraina – ha concluso il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Regionale “San Carlo” di Potenza, Giuseppe Sperastiamo per inaugurare un ambulatorio dedicato alle donne ucraine che fuggono dalle atrocità della guerra e hanno bisogno di cure e assistenza ospedaliera”.


  • Articolo correlato:

10/03/2022 – Guerra in Ucraina. Olena, al nono mese di gravidanza, torna ospite dalla famiglia di Tito che l’ha accolta a 5 anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.