Un episodio preoccupante è accaduto ad Agropoli nei giorni scorsi.

Come si legge su Il Corriere del Mezzogiorno, una giovane studentessa, mentre si trovava alla fermata del pullman di via Risorgimento per recarsi all’Università di Fisciano, ha notato un’automobile nera con all’interno un uomo che la fissava. Calvo, tra i 40 e i 50 anni, si è avvicinato con la sua macchina alla ragazza e ha aperto lo sportello per fingere di chiedere informazioni. Nel mentre ha cercato di afferrare la giovane studentessa per un braccio e di farla salire con forza in auto. La ragazza è riuscita a divincolarsi e a scappare e, appena salita sul pullman per Fisciano, guardando indietro ha notato che l’auto nera non c’era più.

Giunta in Facoltà ha raccontato tutto alle compagne di studio, che l’hanno convinta a denunciare l’accaduto. Così la studentessa ha messo al corrente del fatto i carabinieri della Compagnia di Agropoli, agli ordini del Capitano Giulio Presutti, che hanno dato inizio alle indagini per tentare di risalire alle generalità dell’importunatore.

L’episodio si aggiunge ad un altro analogo accaduto qualche settimana fa sempre ad Agropoli, quando un uomo ha cercato di tirare in macchina una 16enne strattonandola con forza.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*