I militari della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno nei giorni scorsi hanno eseguito una serie di operazioni per il contrasto della pesca di frodo lungo la costa salernitana.

Attività di polizia ittica disposta e coordinata dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli e finalizzata a garantire il rispetto delle norme in materia di pesca, conservazione e commercializzazione di prodotti ittici e di tutti i profili di polizia economico-finanziaria di competenza esclusiva della Guardia di Finanza.

Ad Agropoli, in due distinte operazioni su strada e in alcuni esercizi commerciali, è stato sequestrato un quintale di novellame di triglia nascosto in un automezzo e destinato alla vendita. All’interno del veicolo è stata ritrovata e sequestrata anche una rete a strascico con maglie non conformi e probabilmente utilizzata proprio per la cattura del novellame.

Inoltre, all’interno di alcune pescherie della cittadina cilentana le Fiamme Gialle hanno trovato sui banchi numerose cassette contenenti novellame di triglia pronto per la vendita. Il prodotto ittico è stato sequestrato e i trasgressori sono stati denunciati.

– Chiara Di Miele –


 

Un commento

  1. Tonino B. says:

    Diciamo la verità, è buonissima una frittura di fragaglie ma bisogna rinunciarci se si vuole rispettare la riproduzine ittica. La natura va rispettata se vogliamo sopravvivere.

Rispondi a Tonino B. Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*