Ad Agropoli le Guardie Ambientali NITA ritrovano una ingente quantità di refurtiva dopo una serie di controlli mirati grazie all’ausilio dei droni in dotazione.

Ieri, dopo l’avvistamento tramite il drone, sono state recuperati valigie, borse, borselli e zaini nascosti oltre a telefoni cellulari, oggetti di valore, carte di credito, documenti di riconoscimento rubati.

Dopo l’intervento sul posto dei Carabinieri della locale Compagnia, presso la sede del Comando provinciale delle Guardie Ambientali sono stati catalogati tutti i beni ritrovati e, in seguito alla disposizione del Comandante maggiore Sergio Cauceglia, sono stati consegnati al Comando della Polizia Municipale di Agropoli per rintracciare i proprietari e riconsegnare la refurtiva.

Non è la prima volta che le Guardie Ambientali NITA, tramite le operazioni di ricognizione con i droni, riescono ad identificare zone in cui vengono nascosti i residui della refurtiva grazie alla compatta collaborazione indispensabile delle Forze dell’Ordine.

Mirate attività di indagine delle Autorità competenti seguiranno per arginare il fenomeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.