È stato inaugurato ieri il Distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco di Agropoli.

Erano presenti il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola e i primi cittadini i cui Comuni rientrano nella competenza della sede di Agropoli, il Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Salvatore Mulas, il Capo del Corpo Nazionale, Fabio Dattilo, il Prefetto di Salerno, Francesco Russo, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Rosa D’Eliseo e le autorità civili, militari, politiche e religiose.

“Oggi – ha detto Rosa D’Eliseo si raggiunge un obiettivo che è stato frutto di un gioco di squadra grazie alla capacità e caparbietà di tutte le Istituzioni ai vari livelli. Grazie al sindaco Adamo Coppola che con la sua costanza ci ha permesso di occupare questa sede che il Comune ha ricevuto in comodato dalla Regione Campania e al Prefetto Russo che mi ha accompagnato in questo percorso teso a raggiungere un obiettivo importante per la comunità: un presidio di sicurezza per il soccorso delle persone. Grazie, infine, ai vertici del mio Corpo che hanno dato il valore aggiunto fondamentale ovvero le risorse umane. Questo è un territorio complesso e molto esteso dove il soccorso era garantito dai soli Distaccamenti di Vallo della Lucania, Eboli, Sala Consilina e Policastro Bussentino. C’era tra Vallo e Eboli una zona immensa di circa 500 km quadrati. Un gap che viene coperto dal Distaccamento di Agropoli che dal 6 luglio ha compiuto già 67 interventi nell’intero comprensorio”.

Il sindaco Adamo Coppola ha voluto ricordare all’inizio del suo intervento Biagio Manganelli, ad un anno dalla sua tragica scomparsa: “Biagio è nei nostri cuori, a breve dedicheremo a lui il molo ‘vecchio’ del porto. Oggi è un giorno speciale perché vediamo messa a frutto una sinergia importante tra Enti, locali e sovraordinati. Un successo enorme che dà risposta ad un territorio vasto. Crediamo fortemente che la collaborazione tra Istituzioni sia il segreto del successo e continueremo su questo percorso. Lo faremo in futuro per dare una casa al Commissariato di Polizia e quindi una nuova caserma per il Carabinieri. Questo al fine di dare ai concittadini i servizi che meritano”.   

Soddisfazione è stata espressa dal Prefetto Francesco Russo: “I progetti camminano sulle gambe di uomini e donne, bravi e determinati – ha spiegato – La presenza del prefetto Mulas dimostra la vicinanza del Ministero a questo territorio che si è palesata con l’apertura di questo Distaccamento. Grazie al Comandante D’Eliseo e all’ex comandante De Acutis. E poi al sindaco Adamo Coppola: quest’Amministrazione ha dimostrato sempre grande disponibilità verso le Istituzioni e sensibilità. Questo presidio è un premio per il territorio”.  

Parola poi all’ingegnere Fabio Dattilo, Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che ha ricordato Luigi Morello, Comandante dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina scomparso a causa del Covid-19 e Claudio Nicoletti, il pompiere deceduto nei giorni scorsi per salvare il papà a Capaccio.

“Ad Agropoli abbiamo mandato 28 unità – ha poi riferito – e alla fine dell’anno venturo, quando il potenziamento del Corpo sarà completo, Covid permettendo, passerà a 33 unità e al livello ST2. Il Distaccamento nasce in un momento fortunato in cui il Governo ha dato una forte attenzione al Corpo nazionale con più mezzi e uomini oltre ad un più adeguato stipendio”.

A chiudere il dott. Salvatore Mulas, Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco – Prefetto: “Condividiamo la soddisfazione per l’attivazione di questo Distaccamento. Quando si riesce ad aprire anche una piccola caserma è un successo per lo Stato ed è sempre una grande vittoria. Questo territorio è prezioso e sono certo che i ragazzi ci metteranno cuore e tutto l’impegno possibile per preservarlo”.   

È seguito il taglio del nastro con la benedizione operata a cura di S.E. Mons. Ciro Miniero, Vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*