autovelox agropoliE’ stato distrutto a colpi di fucile, la scorsa notte, l’autovelox posizionato sulla SP430 ad Agropoli.

Ignoti hanno mirato il dispositivo che rileva la velocità e hanno sparato decine di colpi contro i teleobiettivi che, negli ultimi mesi, avevano fatto scattare numerose multe a danno di chi non rispetta le più elementari norme del Codice della Strada.

E’ stata la ditta addetta alla manutenzione dell’autovelox ad accorgersi dei fori di proiettile in seguito alla segnalazione del malfunzionamento da parte del Comando dei Vigili Urbani. I tecnici della ditta hanno sporto denuncia contro ignoti alla Compagnia dei Carabinieri di Agropoli, diretta dal Capitano Giulio Presutti, che hanno già provveduto ad eseguire un sopralluogo sul posto e hanno ritrovato due bossoli di fucile. Secondo le prime ricostruzioni l’arma utilizzata per mettere fuorigioco l’autovelox sarebbe stata un fucile a pompa caricato con pallini.

L’autovelox di Agropoli, voluto dal sindaco Franco Alfieri, aveva già portato nelle casse comunali 2,5 milioni di euro, ricavati dalle oltre 40mila multe elevate in tre mesi dall’installazione. Non si esclude, quindi, che a prendere la mira possa essere stato qualche automobilista amareggiato dalla presenza di questo evoluto dispositivo, in grado di rilevare sia eccesso di velocità che passaggio col rosso al semaforo.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*