L’Amministrazione comunale di Agropoli, su proposta dell’assessore Roberto Mutalipassi, ha disposto l’esonero del canone unico fino a fine giugno dell’anno in corso e stabilito per i titolari di esercizi di somministrazione di alimenti e bevande in possesso di concessione o autorizzazione all’utilizzo del suolo pubblico scadute il 31 dicembre 2020, la proroga, alle stesse condizioni, fino al 31 dicembre di quest’anno, delle autorizzazioni e/o concessioni già rilasciate nell’anno 2020 e scadute lo scorso 31 ottobre.

I titolari che volessero apportare modifiche rispetto all’occupazione di suolo possono presentare apposita istanza all’Ufficio Suap, all’indirizzo suap@pec.comune.agropoli.sa.it, utilizzando la modulistica presente sul sito internet istituzionale www.comune.agropoli.sa.it .

“Dopo i provvedimenti approvati in Consiglio comunale per il taglio del saldo Tari ai commercianti che hanno subito gravi perdite a causa delle chiusure imposte dalla pandemia – afferma il sindaco Adamo Coppola in giunta abbiamo deliberato l’ok a queste misure. Gli esercenti sono l’anima di ogni città e specie determinate categorie hanno subìto un duro colpo alla loro economia a causa del Covid-19. Questo, come l’altro provvedimento sul taglio fino al 50 per cento della quota relativa alla Tassa sui rifiuti, vuole essere un piccolo aiuto a risollevarsi”.

“I più grandi esperti – dichiara l’assessore alle Politiche economiche e finanziarie Roberto Mutalipassi – ci hanno insegnato che in economia assumono un ruolo fondamentale la fiducia e l’ottimismo per il futuro. Bisogna puntare su questi aspetti e prepararci per la ripresa che, sono sicuro, ci sarà. Ognuno però deve fare la propria parte a iniziare da chi amministra. Dobbiamo essere ottimisti: passerà e ci sarà un nuovo inizio con grandissime opportunità per tutti”.

– redazione –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*