Ieri notte il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Salerno, nell’ambito dei servizi volti a contrastare il fenomeno della prostituzione, è intervenuto nei pressi dello stadio Arechi dove era stata segnalata al Numero Unico di Emergenza 112 una rissa con il ferimento di una donna.

Giunti sul posto, gli agenti hanno arrestato I.F., 25enne nigeriana individuata quale responsabile dell’aggressione di una sua connazionale, la 29enne A.J., rimasta ferita in seguito ai colpi ricevuti con i cocci di una bottiglia di birra. Trasportata in ospedale dal personale medico del 118, la vittima, dopo le prime cure, è stata ricoverata in osservazione.

Anche I.F., responsabile dell’aggressione, è stata medicata al Pronto Soccorso per un taglio ad una mano e poi dimessa con una prognosi di 8 giorni. Condotta presso gli Uffici della Questura, per i rilievi fotosegnaletici e dattiloscopici, è risultata irregolare sul territorio nazionale.

Esperiti gli accertamenti di rito, l’arrestata, su indicazione del pm di turno, è stata condotta nella Casa Circondariale di Fuorni con l’accusa di tentato omicidio.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*