La Stazione Carabinieri Salerno Principale ha concluso un’attività investigativa durata quasi due mesi e volta all’identificazione dell’autore di una rapina ai danni di un pensionato.

Il 27 settembre scorso, il nigeriano 20enne I.A. ha aggredito un 66enne salernitano causandogli lesioni per 7 giorni di prognosi al solo scopo di impossessarsi di 60 euro.

Grazie ad una certosina attività di monitoraggio telecamere e riscontri informativi sul territorio, i Carabinieri hanno individuato l’autore del reato.

Nella giornata di ieri è stata eseguita la misura della custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Salerno, dopo aver rintracciato il nigeriano all’interno di un rudere abbandonato nel quale si nascondeva.

Allo giovane sono state, inoltre, attribuite altre due rapine: una effettuata il 27 ottobre ai danni di un tunisino (30 euro ed un cellulare) ed una il 26 novembre ai danni di un minore (15 euro).

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*