Resta senza identità il giovane di nazionalità africana ritrovato senza vita venerdì nella pineta di Campolongo di Eboli.

Come si legge sul quotidiano “La Città di Salerno“, sul corpo è stata effettuata l’autopsia e non ci sarebbero segni di colluttazione. Lo sventurato ragazzo, prima di morire, è arrivato nelle vicinanze della Casina Rossa, poi si è tolto il giubbino e lo ha poggiato su un ramo ed in seguito ha iniziato un’arrampicata con una corda per poi gettarsi nel vuoto. Non sembrerebbero esserci dubbi, dunque, sul suicidio.

Ma resta il mistero su chi fosse quel ragazzo e dove vivesse. Al momento del ritrovamento non aveva con sè alcun documento di identità e nessun membro della comunità africana ad Eboli ha reclamato la salma che quindi per ora resta nell’obitorio.

I Carabinieri della Compagnia di Eboli, diretti dal Capitano Luca Geminale, continuano le loro indagini per risalire all’identità del giovane, anche attraverso il rilevamento delle sue impronte digitali.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

22/5/2020 – Tragico episodio ad Eboli. Ragazzo trovato senza vita in una zona rurale

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*