Dopo aver adescato le vittime su un sito internet dedicato agli incontri, gli facevano credere di parlare con una escort e li convincevano a farsi inviare foto hard per poi ricattarli ed estorcergli denaro. Questa la fitta trama ordita da un uomo e una donna di Capaccio, rispettivamente di 37 e 33 anni, che sono stati arrestati e sentiti dal giudice per le indagini preliminari nel corso di un interrogatorio di garanzia.

Come si legge sul quotidiano La Città di Saleno, l’uomo avrebbe ammesso qualche episodio, mentre la donna nega tutto.

Secondo gli inquirenti, invece, ci sarebbero almeno due episodi che farebbero ricadere sulla coppia la responsabilità del gesto. Uno di questi è ai danni di un uomo di Treviso, mentre l’altro vede vittima un uomo di Crotone. Pare però che siano molte di più le persone cadute nella rete dei due e che si sono trovate costrette a pagare cifre anche molto alte per evitare che le foto, secondo quanto minacciava la coppia, venissero spedite alle mogli o ai familiari.

L’uomo di Treviso ha denunciato tutto, affermando addirittura di aver effettuato ben tre pagamenti alla coppia di Capaccio per un totale di oltre 3000 euro in quindici giorni. Nonostante ciò i due avrebbero continuato a minacciarlo e a tentare di estorcergli denaro ed è così che il malcapitato ha deciso di denunciare tutto alle forze dell’ordine.

Mentre le indagini proseguono per verificare se ci siano state altre vittime dei due, questi ultimi si trovano in regime di arresti domiciliari.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*