Adesca una 15enne di Sala Consilina attraverso i social.

La Polizia Postale di Napoli ha acquisito materiale in casa di un 60enne di Torre le Nocelle, provincia di Avellino, sequestrando in particolare il computer di sua proprietà. L’inchiesta è partita dalla Procura di Potenza.

La giovanissima da qualche settimana aveva conosciuto virtualmente il 60enne. Un approccio online cui sarebbe seguito uno scambio di messaggi, anche su whatsapp, poi divenuto fitto e ambiguo. Un gioco virtuale sempre più pericoloso con l’uomo che avrebbe continuato a contattare la minore con richieste sempre più esplicite di foto e video.

I genitori della ragazza hanno scoperto sul telefonino la chat e hanno sporto denuncia ai Carabinieri. La competenza è poi passata alla Polizia Postale.

Gli investigatori, durante un blitz a casa dell’uomo hanno sequestrato tre cellulari, il computer e alcuni fucili, detenuti legalmente. L’uomo avrebbe provato subito a discolparsi e a negare quanto gli è stato contestato.

Non si esclude la presenza di altre persone coinvolte.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*