Accoltellò l’ex amante per gelosia a Salerno.

La Suprema Corte di Cassazione, come riporta “La Città di Salerno”, ha confermato la condanna per tentato omicidio ad un infermiere 64enne che nel 2019 in Via Leucosia, a Mercatello, aggredì la donna, 38enne rumena. In Appello era stato condannato a 6 anni, 10 mesi e 10 giorni.

L’uomo, dopo averla vista passeggiare con un collega, aveva sferrato un fendente al petto della donna, vicino al cuore. L’infermiere ha sostenuto sempre di non voler uccidere la 38enne ma solo spaventarla e l’incontro sul lungomare era stata fortuito.

La vittima è stata risarcita ma questo non è bastato a garantire la revisione della sentenza.

– Claudia Monaco –

 

 

 

 

 


  • Articolo correlato:

22/04/2019 – Giovane donna accoltellata per strada a Salerno. Ricoverata in gravi condizioni al “Ruggi d’Aragona”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*