Abusi edilizi nel Parco Nazionale.Ordine di abbattimento di un muro di contenimento a Caselle in Pittari



































Continuano gli abusi edilizi commessi nel territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.

Il Raggruppamento dei Carabinieri Parchi della Stazione di Sanza ha, infatti, scoperto delle opere realizzate in maniera illecita nel territorio di Caselle in Pittari, in località Prizia. Si tratta, in particolare, della costruzione, alle spalle di un preesistente manufatto, di un muro di contenimento a forma di L di cui il primo tratto presenta una lunghezza di 20 metri e un’altezza di 4,50 metri e uno spessore di 90 centimetri, mentre il secondo presenta una lunghezza di 22 metri, un’altezza variabile dai 2,50 ai 3,50 metri e uno spessore di 60 centimetri, con conseguente movimento di terreni pari a 30 metri cubi.

Le opere in questione sono state realizzate in un’area inserita nella perimetrazione definitiva del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni e senza il necessario nulla osta che deve essere rilasciato dell’Ente stesso.







Il Direttore del Parco, Romano Gregorio, con un’ordinanza ha disposto l’abbattimento della costruzione abusiva entro 90 giorni.

– Miriam Mangieri –

































Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*