Abusi edilizi nel Parco Nazionale. Ordinato l’abbattimento di costruzioni a Celle di Bulgheria





































Ancora abusi edilizi scoperti nel territorio di competenza del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il Raggruppamento Carabinieri Parchi – Stazione di San Giovanni a Piro ha accertato la realizzazione di opere abusive a Celle di Bulgheria in località Rossini su di un’area di 3.430 metri quadrati.

I militari dell’Arma hanno scoperto muri in calcestruzzo con rivestimento in pietra, cinque aiuole circolari realizzate in corrispondenza degli ulivi, una rampa di accesso lunga 12 metri e due muri laterali con un cancello in ferro realizzati in un’area inserita nella perimetrazione definitiva del Parco Nazionale in assenza del necessario nulla osta dell’Ente.

Il Direttore del Parco Nazionale, Romano Gregorio, dopo l’informativa da parte dei Carabinieri, ha emesso un’ordinanza che obbliga il committente e l’esecutore degli abusi edilizi alla demolizione delle opere entro 90 giorni e al ripristino dello stato dei luoghi.








Non è la prima volta che, grazie all’azione del Raggruppamento Carabinieri Parchi, vengono alla luce opere abusive realizzate nell’area protetta che fa capo al Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Negli ultimi mesi, infatti, sono diverse e numerose le ordinanza emesse a firma del Direttore Gregorio che hanno portato alla demolizione di una serie di costruzioni in assenza del nulla osta.

– Chiara Di Miele –







































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*