E’ stata condannata a 1 anno e 4 mesi di reclusione la donna di Gioi che a febbraio dello scorso anno ha abbandonato nei pressi dell’ospedale “Rummo” di Benevento l’anziano che accudiva. L’85enne è stato ritrovato senza vita in via Pacevecchia, sotto un pino, avvolto in una coperta, con addosso soltanto i pantaloni ed un cappello.

La badante 65enne è stata riconosciuta colpevole di occultamento di cadavere dal Tribunale di Benevento ed è stata assolta dall’accusa di abbandono di incapace.

Il pm Maria Capitanio aveva chiesto 4 anni di reclusione, ma il Giudice dell’Udienza Preliminare Loredana Camerlengo ha deciso per un’altra ricostruzione. La donna lo accudiva da 12 anni e secondo la sua versione sarebbe stato proprio l’anziano a chiederle di portarlo in ospedale a Benevento. Durante il tragitto l’uomo sarebbe morto e la badante avrebbe deciso di non portarlo più al Pronto Soccorso per paura che qualcuno la ritenesse responsabile.

Le perizie mediche stabilirono che l’85enne era morto di stenti, soffriva di varie patologie e non avrebbe subito violenza.

  • Articoli correlati:

19/10/2020- Abbandonò un anziano senza vita davanti all’ospedale. A processo badante cilentana

17/02/2020 – Abbandona in strada il cadavere di un anziano a Benevento. Fermata badante cilentana

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano