Dopo l’incontro tenuto ieri presso la Provincia di Salerno, tra esponenti provinciali, regionali e sindaci del Golfo di Policastro, per discutere delle molteplici criticità legate al fenomeno dell’erosione costiera, questa mattina illustri relatori hanno affrontato la problematica nel corso di un seminario presso il Cine-Teatro “Ferrari” di Sapri.

L’incontro, organizzato dal Rotary Club Sapri-Golfo di Policastro, ha preso il via con i saluti istituzionali del Presidente del Rotary Giovanni Bellotti che si è detto sempre disponibile ad affrontare tutti i problemi che riguardano l’intero Golfo. Ma l’attenzione in questi ultimi periodi è focalizzata sul tema dell’erosione costiera, soprattutto dopo gli ingenti danni provocati dalla mareggiata del 12 novembre in molti Comuni costieri.

Per risolvere il problema dobbiamo portare avanti un progetto che interessi l’intero Golfo di Policastro – ha dichiarato il sindaco di Sapri Gentileprima che accada l’irreparabile“. Ed è stato proprio questo il leitmotiv degli interventi tenuti dal Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino e dai sindaci Palazzo e Brusco.

È necessario evitare di commettere gli errori del passato – hanno detto i sindaci di San Giovanni a Piro e Vibonati -. Sono state realizzate delle strutture che hanno modificato l’andamento delle correnti e la geomorfologia del territorio. Adesso invece bisogna ragionare in termini di vasta area“.

Anche da parte della Provincia è stata mostrata massima attenzione sulla tematica, come sottolineato dal vicepresidente Stanziola che ha parlato di una risoluzione nell’immediato per i danni causati dalla mareggiata e di un progetto che invece risolva il problema per l’intera costa. Quest’ultima infatti, negli anni, ha subito notevoli danni causati dall’erosione costiera ma anche dalla scelleratezza dell’uomo. Ad evidenziarli nel corso del tavolo tecnico sono stati Carlo Donadio, professore di Geografia Fisica e Geomorfologia all’università Federico II di Napoli, il consulente della Regione Campania Romeo Toccaceli e il Professore emerito di Oceanografia Fisica dell’Università Parthenope di Napoli Giancarlo Spezie, che hanno analizzato tutte le criticità che interessano il Golfo.

– Maria Emilia Cobucci –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*