Dopo la protesta di questa notte in pieno centro a Napoli, anche i commercianti e i ristoratori di Salerno sono scesi in piazza per manifestare contro il coprifuoco in vigore da stasera in tutta la Campania.

Tutte le attività commerciali e sociali saranno obbligate ad abbassare la saracinesca dalle ore 23 alle ore 5 del giorno successivo.

In centinaia si sono riversati nelle strade, bloccandole, fino ad arrivare sotto la sede del Comune di Salerno per protestare contro una misura che, secondo i commercianti, porterebbe al fallimento di molte attività.

Questa situazione è insostenibile – affermano commercianti e ristoratori – sia a Salerno che in tutta la provincia. Non si possono sostenere le spese che abbiamo con le nostre attività con un coprifuoco alle 23. I fitti restano gli stessi, così come le tasse e dipendenti. Andare avanti così porterà alla chiusura di tante attività, molte famiglie resteranno senza lavoro. Di conseguenza si bloccheranno i fornitori, si fermerà un mercato intero, un mercato che connette migliaia di persone“.

Dopo ore di protesta il corteo si è sciolto solo quando è stato ottenuto un incontro con il sindaco Vincenzo Napoli e il Prefetto Francesco Russo.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.