Notevole adesione questa mattina a Padula in occasione dello screening anti-Covid con tamponi salivari nella Scuola Primaria del capoluogo. Si tratta dell’unico istituto scolastico del Vallo di Diano che ha aderito alla campagna di screening dell’ASL Salerno per il monitoraggio a campione nelle scuole.

Gli alunni saranno controllati ogni 15 giorni attraverso test salivari per avere una mappatura dell’evoluzione dell’epidemia in grado di governarne il flusso.

I test saranno analizzati presso i laboratori dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno e in caso di positività di qualche alunno si procederà all’abituale tracciamento dei contatti. Inizialmente i tamponi saranno eseguiti dagli operatori dell’ASL, successivamente il kit verrà consegnato alle famiglie che provvederanno autonomamente. A breve i tamponi verranno effettuati a Padula anche nel plesso di “Cardogna” e agli alunni delle Scuole Medie.

Questa mattina, dunque, i primi screening agli alunni del Capoluogo. Grande soddisfazione è stata espressa dal Dirigente scolastico Pietro Mandia che ha deciso di aderire con ferma convinzione a questo progetto il quale ha permesso di rendere quella di Padula una “scuola sentinella”.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano